Mobilità individuale studenti

Trascorrere un periodo o un intero anno scolastico all'estero

Da anni diversi studenti del nostro istituto scelgono di partecipare ad un programma di mobilità studentesca individuale, frequentando presso una scuola straniera un periodo di studio della durata di un intero anno scolastico oppure un quadrimestre, trimestre o un bimestre. Qui troverai tutte le informazioni che ti servono per partire.

Mobilità

Come diventare un exchange student
Il Liceo Respighi sostiene le iniziative che riguardano i programmi di scambio, fornendo ampia informazione agli studenti circa la possibilità di frequentare un periodo di studio all’estero.
Qualora uno studente manifesti la volontà di intraprendere questo percorso, il Consiglio di Classe identifica un docente tutor che lo segue nella fase precedente alla partenza, durante la permanenza all’estero, nella fase del rientro e che, se necessario, si mette in contatto con la scuola ospitante. Il tutor è inoltre garante del rispetto dell’intera procedura.
Durante la permanenza all’estero lo studente è tenuto a comunicare al tutor il piano di studi seguito e a fornire tempestivamente alla segreteria didattica e al tutor le valutazioni intermedie e finali.
Al rientro dall’estero, per la prosecuzione del proprio percorso formativo, lo studente deve sostenere un colloquio alla presenza di tutti i docenti del Consiglio di Classe: la prima parte è dedicata a una breve presentazione (10-15 minuti), preferibilmente in modalità multimediale, della propria esperienza e ne evidenzia i punti di forza e di debolezza; la seconda parte verte sui contenuti essenziali delle discipline del curricolo che lo studente NON ha frequentato durante la sua permanenza all’estero ( si vedano i contenuti minimi deliberati dai dipartimenti disciplinari) e dura al massimo 45 minuti.
Al termine del colloquio e dopo aver acquisito le valutazioni conseguite nelle altre discipline presso la scuola straniera, il Consiglio di Classe procede all’attribuzione del credito scolastico per la classe frequentata all’estero.
Allo studente viene chiesto di essere responsabile del proprio apprendimento e di dedicarsi al recupero degli argomenti irrinunciabili in tutte le discipline svolti durante la sua permanenza all’estero (obiettivi minimi).
Al rientro, si chiede allo studente di condividere la sua esperienza attraverso interviste pubblicate sul giornalino di istituto e momenti di incontro con alunni di altre classi allo scopo di sensibilizzarli al confronto con altre culture.

Cosa fare se si desidera frequentare un periodo di studio all’estero?
1. Presentare domanda in carta semplice al Dirigente Scolastico utilizzando il modulo apposito;
2. Presentarsi al colloquio con il docente tutor quando convocati;
3. Tenersi sempre in contatto con il docente tutor e fornire le valutazioni intermedie e finali;
4. Iscrivere la figlia/il figlio alla classe successiva entro i termini stabiliti.

Referenti: prof. Mila Soncini e prof. Silvia Rancati